Giovani

I giovani in Italia soffrono più che in altri Paesi europei per disoccupazione, precariato e mancanza di crescita sociale.

Con una forte liberalizzazione di tutte le nuove professioni contiamo di liberare molte occasioni di imprenditorialità giovanile

Obbligando per esempio i Centri Commerciali ad assumere giovani avventizi per le aperture festive si potrebbe dare un’ulteriore aiuto.

Ma in genere tutta la liberalizzazione delle incombenze burocratiche e eccesso di incombenze fiscali dovrebbe ridare fiato alle piccole imprese, permettendo loro di crescere ed assumere, così anche l’abolizione del Decreto Dignità, permetterà di aumentare i contratti a tempo determinato, permettendo così a molti giovani di mettere piede nel mondo del lavoro, essendo spesso il “primo lavoro” molto difficile da trovare.

Abolizione degli esami di ammissione all’Università

Come una volta in Italia, o attualmente in altri paesi Europei, per poter dare una speranza ai giovani di potere di nuovo intercettare degli ascensori sociali, si dovrebbero abolire gli esami di ammissione all’Università che stanno condizionando vita ed ambizioni di intere generazioni, oltre che contribuire a diminuire ulteriormente l’accesso all’Università in uno dei Paesi Europei con il più basso numero di laureati.

Ebbene l’abolizione degli esami di ammissione potrebbe ridare speranza a moltissimi giovani di potenziale, ad esempio riportando dei livelli di selezione alla fine del primo o secondo anno. Le infrastrutture per la didattica dei primi due anni dovrebbero essere certamente rafforzate nelle Università. Ciò potrebbe essere ottenuto con un aumento nelle tasse Universitarie almeno per le classi più abbienti nei primi due anni di Università.

Stabilire facoltà senza numero chiuso, per esempio quelle umanistiche, dove la possibilità di trovare lavoro dopo non è necessariamente legata a ciò che si è studiato ma alla cultura e preparazione generica dello studente.

A tal proposito si dovrebbe rendere obbligatorio in TUTTE LE FACOLTA’ non professionali, l’apprendimento di qualità della lingua inglese, e l’uso del computer che verta su web design e grafica al computer o programmazione di app, per chi è più portato, questo per dare a chiunque e qualsiasi cosa studi, la possibilità comunque di avere appetibilità nel mondo del lavoro.

© Copyright - Per L'Italia con L'Europa