" /> Formazione e Scuola – Per L'Italia con L'Europa

Formazione e Scuola

La Scuola peggiora: insegnanti impreparati e di bassissima qualità sparsi per l’Italia danneggiano l’intero paese.

Siamo convinti che gli insegnanti debbano avere una preparazione adeguata, e che facciano questo importante lavoro per scelta e vocazione e non per ripiego o per mancanza di altre opportunità, come purtroppo oggi avviene.

La Scuola è vista come un grande ammortizzatore sociale, fatto per assorbire migliaia di insegnanti spesso impreparati, per la stragrande maggior parte provenienti da regioni svantaggiate, che altrimenti sarebbero dei disoccupati cronici. Questa strategia sta impoverendo l’Italia e contribuendo a rovinare intere generazioni di giovani che non riescono più ad inserirsi nel mercato del lavoro.

Gli insegnanti devono tornare ad essere assunti per concorso nazionale, che non tenga conto dei voti pregressi (in quanto candidati provenienti da regioni con criteri di valutazione estremamente generosi, a fronte di preparazione carente, sono sempre avvantaggiati).

Deve essere resa obbligatoria, per insegnare qualsiasi materia, una laurea magistrale in Educazione, concentrata su materie scientifiche o umanistiche o tecniche, che saranno evidentemente le discipline studiate dagli insegnanti nel triennio.

Abolizione del percorso Scuola Lavoro nei Licei, rafforzandolo esclusivamente per le discipline tecniche e le scuole, professionali

I percorsi Scuola lavoro sono del tutto inutili per studenti ad esempio di un liceo classico o scientifico, mentre sono utilissimi e fondamentali per chi fa una scuola professionale per diventare panificatore o tornitore.

Possono essere altrettanto utili per scuole che possono dare un immediato sbocco nel mondo del lavoro quale Istituto Tecnico per Geometri o per Ragionieri. Le Scuole professionali dovrebbero pertanto investire il più possibile per poter rendere efficaci i tirocini pratici, dove necessari, mentre per le Scuole non professionali e licei si dovrebbe rendere obbligatorio un apprendimento della lingua inglese di qualità e l’apprendimento dell’uso del computer e del web design o della programmazione di App, insomma di un’alfabetizzazione digitale di qualità, per tutti i licei, onde dare anche a chi eventualmente non proseguirà all’Università o proseguirà in materie umanistiche uno sbocco immediato nel mercato del lavoro.